Antro Divino, atelier del gusto

Prendete il gusto dell’avventura, una sfida, la capacità di rinnovarsi e vedere oltre se stessi. Vedere in una crisi una opportunità, e abbracciare il sogno di una vita. “So bene cosa siano le difficoltà, sono un cassaintegrato Whirlpool e conosco il gusto amaro del sacrificio. Per questo con mia moglie ci siamo detti: deve esistere un modo“. Il modo che intende Paolo Brancaccio, titolare di Antro Divino, atelier enogastronomico di appena 28 coperti che trova location a Bacoli nei pressi del porto di Baia, si riferisce essenzialmente al valore del lavoro. Alla costruzione di una squadra con la quale intessere un rapporto fatto di fiducia e rispetto reciproco, che offra a tutti condizioni di lavoro “finalmente normali”, con l’intento dichiarato di puntare alla qualità e a un rapporto speciale con la clientela.

Una cucina a base di pesce freschissimo, servito in un locale che è un piccolo tempio del gusto, arredato all’essenziale, col gusto del minimal, ma con un occhio particolare al comfort, colori pastello alle pareti e una splendida cantina a vista. “Tutto è costruito intorno al cliente, che è il vero centro di ogni nostro sforzo“, insiste Paolo, con quel suo fare timido che trasmette passione ed entusiasmo ad ogni sillaba. Lo affiancano la moglie Anna Di Meo, il figlio, lo chef Lorenzo Rossi, reduce da molteplici esperienze nei ristoranti flegrei, e il sous-chef Giuseppe Foria.

Elegante l’offerta di vini ed ottimi gli abbinamenti; sigari a fine pasto e profumi d’autore a disposizione nei bagni sono chicche che tradiscono la volontà di distinguersi e di lasciare nei clienti un magnifico ricordo. E’ questo quel “qualcosa in più” che spesso manca anche nei locali più blasonati, e che Paolo interpreta a modo suo, con pervicacia e spontaneità, e peraltro con risultati già lusinghieri.

Siamo ormai più una famiglia allargata che una squadra di lavoro, e finalmente i nostri sforzi vanno nella direzione di lavorare per vivere, e non più vivere per lavorare“. Il piacere dell’affrancamento è ripagato costantemente, e lo spirito di iniziativa è quello dei cari vecchi tempi andati. Ne è un esempio emblematico il delivery boat, che offre la consegna a bordo barca, dal porto di Baia, dei prodotti assemblati in cucina: una vera e propria novità nella zona, accolta con grande favore dai turisti marittimi.

Non mancano nemmeno i progetti in salsa culturale: “Ci piacerebbe – continua Paolo – offrire biglietti per i musei o i siti storici del circondario, creare sinergie che consentano di scoprire le bellezze dell’area, e i tesori che ci circondano. Non solo ai turisti, ma anche ai locali: spesso si cerca la cultura altrove e distante, ignorando quanto sia già magnifica quella che si trova dalle nostre parti, senza necessità di andare lontano“.

Coraggio, determinazione, entusiasmo e passione sono ingredienti che spesso mancano nella conduzione d’una impresa gastronomica. Se si abbinano a un’ottima qualità degli ingredienti e delle preparazioni e a un servizio impeccabile, allo spirito di iniziativa e all’onestà d’impresa, e non ultimo alla volontà di realizzare sinergie vincenti, abbiamo ottimi motivi per consigliarvi Antro Divino. Fateci un salto!

 

Siamo stati da:
Antro Divino - Atelier Enogastronomico
via Lucullo, 140 - Bacoli (NA)
Info qui
Si ringrazia l'Ufficio Stampa
Post tags:

L’idea di creare amuse .it è stata sua. Ma è il suo unico merito, tutto il resto è opera di tanti altri. Non va mai a dormire se non è morto di sonno. Scrive dalla tenera età; ama viaggiare, scoprire, conoscere. Emozionarsi.